twitter  youtube   italia   inglese   spagnolo   Registrati

ACM 2017: nuove funzioni per gli interventi locali(30.11.2017) Proseguono le novità con ACM, il software Aedes per Aperture e Cerchiature in Murature portanti: è in download ACM 2017.3.

>>> GUARDA I NUOVI VIDEO su YOUTUBE per conoscere le principali funzionalità di ACM <<<

>>> LEGGI IL NUOVO MANUALE con: Teoria, Manuale d'uso, Esempi Applicativi <<<

Con l'aggiornamento 2017, ACM si è confermato il software di riferimento per lo studio del comportamento locale delle pareti in muratura oggetto di interventi di modifica delle aperture.
I suggerimenti degli Utenti ci hanno guidato nella preparazione della versione 2017.3, dove sono state introdotte ulteriori nuove funzionalità e sono stati revisionati alcuni comandi, per giungere ad un percorso operativo che garantisca all'Utente la migliore padronanza possibile dei dati, durante le fasi di input e di modifica.
Ecco quindi un elenco delle nuove funzionalità 2017.3.
• Analisi dei carichi: tutti i carichi definiti dall'Utente sono ora suddivisi in valori distinti fra:
a) Combinazione fondamentale (SLU), per analisi statica, verifiche di resistenza;
b) Combinazione rara (SLE), per analisi statica, verifiche di deformabilità;
c) Combinazione sismica, per le verifiche sismiche.
Ogni verifica riporta l'analisi dei carichi corrispondente;
i carichi in input contengono i coefficienti moltiplicativi di combinazione, e possono essere calcolati attraverso un foglio Excel dedicato all'analisi dei carichi, cui si accede dalla finestra Cerchiature;
per l'eventuale carico concentrato che influisce sull'architrave, viene ora descritto in dettaglio il contributo a sollecitazioni e deformazioni, a seconda della sua posizione e a seconda che si consideri o meno la diffusione dei carichi corrispondente al triangolo di scarico sovrastante l'architrave.
Vincolamento della muratura (nella finestra Cerchiature: pannello rimosso; nella finestra Pareti: vincolo in sommità della parete e vincoli in sommità dei singoli maschi murari): è ora possibile definire un grado di incastro, attraverso una rigidezza flessionale intermedia fra i due estremi di mensola e doppio incastro
• Elementi resistenti in acciaio: sono ora previsti anche i profili UPN accoppiati, tali da formare una sezione ad H, talvolta utilizzati per i montanti dei telai
Giunto di base: è ora disponibile un apposito foglio Excel per il calcolo del momento resistente alla base, parametro da inserire in input nella finestra Cerchiature
Curva di capacità del telaio di cerchiatura: visualizzazione delle cerniere plastiche che si formano progressivamente, dei vincoli iniziali a cerniera e delle molle rotazionali (semincastri). In un'apposita nuova scheda di Risultati di analisi delle Cerchiature (scheda: Sismica) è riportato l'elenco delle plasticizzazioni progressive e la causa corrispondente (crisi dei montanti, dell'architrave, del traverso inferiore o dei giunti di base o di sommità)
• E' stata completamente revisionata la modalità di Reimpostazione automatica dei dati degli elementi murari e delle aperture a partire dai Dati generali della parete. Alcuni appositi pulsanti di comando indicano se i dati degli elementi (aperture, maschi) sono coincidenti con i valori corrispondenti ai dati generali della parete, oppure se sono state inserite modifiche
• Le aperture possono essere variamente editate in tabella: è possibile aggiungere, inserire o eliminare un'apertura. Come per i dati maschi, ogni parametro variato in tabella viene evidenziato.
Le zone rigide sono ora proprietà della parete, distinte fra Stato Attuale e Stato di Progetto. Modificando altri dati (ad esempio, la posizione delle aperture), le zone rigide sono automaticamente ricalcolate in base al valore corrente della corrispondente proprietà (zone rigide da diffusione a 30°, da intersezione ai nodi, nulle, o personalizzate)
• Lo spostamento ultimo dei maschi murari può essere calcolato secondo 3 modalità alternative: drift su luce deformabile, drift su altezza di interpiano del pannello, duttilità (rapporto tra spostamento ultimo e spostamento elastico)
Nella playlist dedicata ad ACM (canale AedesSoftware di YouTube) sono disponibili video che illustrano l'operatività dell'ambiente e l'applicazione a casi professionali.
Come al solito, la nuova versione è immediatamente disponibile per tutti gli Utenti in regola con il Servizio di Supporto 2017 per ACM.

Continuando a consultare aedes.it, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.