twitter  youtube   italia   inglese   spagnolo   Registrati

Sisma verticale: amplificazione della vulnerabilità degli edifici esistenti in muratura(30.10.2018) ACM, il software leader da oltre 20 anni per lo studio delle pareti murarie con aperture, presenta il nuovo aggiornamento 2018.3 con cui e' possibile considerare gli effetti di nicchie e cavita' ai fini della verifica di sicurezza delle pareti murarie con aperture.
Questi indebolimenti locali hanno in genere piccole dimensioni, e spesso ospitano impianti. Dove e' possibile chiuderle, e' preferibile ripristinare la piena continuita' della tessitura muraria; in ogni caso, e' opportuno considerare l'indebolimento dei maschi murari.
Non si tratta di vere e proprie aperture, e quindi la loro presenza non determina la scomposizione in ulteriori distinti maschi murari: una nicchia, semplicemente, indebolisce la prestazione meccanica del maschio, attraverso una riduzione della sezione resistente.
Nelle murature nuove, la realizzazione di tracce e nicchie segue regole specifiche indicate dall'EuroCodice 6, fondate sulla riduzione della sezione resistente. 
Il caso degli edifici in muratura esistenti si presenta ovviamente ben diverso, in quanto le cavita' possono avere le piu' varie dimensioni, fino talvolta a costituire piccole aperture, ed occorre stabilire un algoritmo che rispetta il criterio di riduzione della sezione resistente adeguandolo alla verifica di capacita' svolta per la parete muraria esistente.
In ACM 2018.3, in caso di presenza di nicchie (definite attraverso una finestra di input dedicata: Dati Nicchie, analoga a Dati Aperture e Dati Maschi) ogni maschio viene scansionato orizzontalmente alle sue diverse quote, individuando la sezione resistente piu' piccola determinata dall'intercettazione di una o piu' nicchie. In conseguenza di cio', i parametri meccanici del maschio (rigidezza, forza ultima) subiscono una modifica peggiorativa.
Lo studio di pareti murarie con nicchie puo' includere o meno telai di cerchiatura. L'esempio fornito a corredo di ACM (direttamente disponibile dal menu File) propone la modellazione di una parete con diverse considerazioni, permettendo la valutazione:
• dell'effetto di indebolimento delle nicchie;
 con un ragionamento inverso, del miglioramento conseguibile attraverso la chiusura di una o piu' nicchie; indipendentemente quindi dall'intervento su aperture con eventuali telai, la semplice chiusura di nicchie e' a tutti gli effetti una Riparazione Locale inclusa nei tipi di progetto trattati da ACM;
 dell'effetto delle nicchie in presenza di interventi di cerchiatura.

L'aggiornamento 2018.3 presenta inoltre un'ulteriore nuova funzionalita': la verifica sismica di capacita' di spostamento nel campo degli Stati Limite di Esercizio oltre che per gli Stati Ultimi.
Per rendere ancora piu' completo il confronto tra Stato Attuale e Stato di Progetto puo' essere infatti opportuno valutare non solo la capacita' di spostamento per SLV ma anche quella per SLD: conformemente ai piu' recenti sviluppi normativi, il punto SLD viene individuato sulla curva di capacita' della parete attraverso lo spostamento minimo fra quello che segna il raggiungimento della forza ultima da parte di tutti i maschi murari della parete e quello che corrisponde al limite elastico del sistema bilineare equivalente calcolato considerando la curva di capacita' fino a SLV. 
La verifica per SLD implica automaticamente la verifica elastica per SLO, in quanto SLO e' definibile considerando uno spostamento orizzontale della parete pari a (2/3) di quello per SLD; di conseguenza, il risultato dato dal rapporto tra spostamenti di Progetto e Attuale per SLD coincide con il risultato per SLO (la verifica di sicurezza e' contemporaneamente soddisfatta oppure no per entrambi SLO e SLD).
Queste nuove funzionalita' (nicchie e cavita'; verifica di capacita' di spostamento per SLD) sono immediatamente disponibili per tutti gli Utenti di ACM 2018: e' sufficiente eseguire il download dell'aggiornamento ed installarlo. 
A questo link il Listino prezzi per chi invece desidera acquisire una nuova licenza di ACM.

Continuando a consultare aedes.it, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.