twitter  youtube   italia   inglese   spagnolo   Registrati

Analisi di ponte ferroviario con PCM(13.05.2015) Proponiamo un'interessante applicazione di Aedes.PCM con l'estensione ECS, dedicata agli elementi costruttivi storici e monumentali.

Recentemente è stata sottoposta ad Aedes la richiesta di esaminare con PCM, incluso il modulo ECS dedicato alle strutture ad arco, un ponte ferroviario in muratura.

La struttura era stata già analizzata con altro software FEM che utilizza elementi solidi, rilevando un notevole onere relativo alla definizione dei dati e alle elaborazioni di calcolo.

I risultati ricavati con PCM in termini di analisi modale e curve pushover hanno dimostrato le notevoli potenzialità del metodo adottato nel software Aedes, che per questo tipo di strutture coniuga la semplicità operativa con un'attendibile stima del comportamento statico e dinamico.

Senza niente togliere a modellazioni più raffinate, l'utilizzo di PCM è sempre consigliato, in quanto consente di cogliere in modo molto agevole l'ordine di grandezza dei risultati:

• rispetto a metodi molto onerosi, PCM costituisce quindi un'efficace alternativa nei casi dove non si rilevano particolari criticità,
• mentre per le situazioni più problematiche PCM crea un riferimento di base e aiuta ad inquadrare correttamente il primo approccio, che sarà poi eventualmente seguito da indagini FEM più approfondite.

Nel documento allegato, elaborato a cura dell'Ing. Francesco Pugi, oltre alla relazione generale, vengono riportate inoltre alcune considerazioni relative alle strutture massicce e alla calibrazione delle condizioni vincolari.
PCM si rivela uno strumento idoneo per cogliere la sensibilità del risultato in dipendenza dalle variazioni sulle condizioni al contorno (vincoli interni ed esterni, ma anche: carichi, materiali, geometrie, resistenze a trazione, comportamenti di stabilità secondo Heyman ed anche per resistenze ad attrito e a compressione).

 

Continuando a consultare aedes.it, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.